Logo Regione Marche


QUESTO SITO NON E' PIU' CURATO. ANDARE SU WWW.ASURZONA3.MARCHE.IT
Voi siete qui:
Anche a Urbania un impianto Ossitalia. Ma non è in funzione

La struttura ospita un impianto per l’erogazione dell’ossigeno installato da Ossitalia, la stessa azienda responsabile del macchinario che ha causato la morte di 8 pazienti nell’ospedale di Castellaneta.  Il reparto che ospita l’apparecchio è però chiuso per lavori di ristrutturazione e l’erogatore di ossigeno non è mai stato utilizzato. Dunque, anche se  l’impianto figura tra i settanta incriminati presenti in tutta Italia, nessuna notifica di sequestro è arrivata all’ospedale marchigiano.

“I pazienti si trovano in un’altra parte della struttura e l’ossigeno viene erogato loro tramite bombole” ha dichiarato  l’ingegnere Rodolfo Cascioli, responsabile tecnico dell’unità operativa dell’Asur, zona territoriale n. 2 di Urbino. “Il macchinario ‘incriminato’ – ha proseguito Cascioli – verrà sottoposto a tutte le verifiche necessarie quando il reparto tornerà in funzione e comunque è un dispensatore di ossigeno e non presenta il pericolo di scambio con sostanze differenti come quelli di Castellaneta”. 

Versione stampabile






' '