Logo Regione Marche


QUESTO SITO NON E' PIU' CURATO. ANDARE SU WWW.ASURZONA3.MARCHE.IT
Voi siete qui:
U.O. Pronto Soccorso-Accessibilità delle attività sanitarie
U.O. PRONTO SOCCORSO-118 

ACCESSIBILITA’ DELLE ATTIVITA’ SANITARIE

 

 

 

IL TRIAGE

 

Circa 20.000 pazienti all’anno si rivolgono al nostro Servizio per problemi di salute che a volte sono realmente urgenti, ma spesso non lo sono, con la conseguenza di intasare il pronto soccorso ed il possibile rischio di ritardare l’intervento in quei pazienti che necessitano di un’intervento immediato.

 

Ecco perché in un pronto soccorso non può essere rispettato l’ordine di arrivo delle persone, perché può darsi che chi sia arrivato dopo abbia un problema più grave di chi è arrivato prima.

 

Per utilizzare in modo razionale le risorse ed il tempo disponibili,è necessario quindi selezionare i pazienti al fine di trattare subito i casi più gravi: è questa la funzione del TRIAGE, termine francese che significa appunto selezione, filtro.

 

Tale opera di filtro è prevista e regolamentata da apposite leggi e norme; essa viene svolta dagli Infermieri del Servizio previa formazione adeguata, presso centri di specializzazione, a tale compito.

 

L’infermiere di TRIAGE accoglie immediatamente il paziente al suo arrivo in pronto soccorso e, sulla base di una rapida valutazione clinica, identifica le reali situazioni di urgenza e decide chi deve essere visitato per primo dal medico dell’Unità operativa, attraverso l’assegnazione ad ogni paziente di un codice di gravità: il “codice colore”.

 

 

 

 

IL CODICE COLORE:

 

I codici colore dell’Emergenza sono stati creati per definire diversi livelli di urgenza; essi sono 4 e sono adottati a livello nazionale da tutte le strutture deputate alla gestione delle emergenze.

 

 

CODICE ROSSO:

Identifica i casi più gravi, con pericolo di vita immediato. Il pronto soccorso dedica tutte le risorse disponibili a quel paziente e ogni altro tipo di assistenza viene interrotta momentaneamente.

 

CODICE GIALLO:

Viene assegnato ai pazienti con lesioni gravi per i quali può essere presente l’alterazione di una delle tre grandi funzioni vitali (respiratoria, cardiocircolatoria e neurologica). Il  personale del Pronto soccorso si presta per ridurre al minimo i tempi di attesa.

 

CODICE VERDE:

Si tratta di interventi differibili. Il paziente non è in pericolo di vita; viene assistito dopo i casi più urgenti (codici rossi e gialli). Queste prestazioni sono talvolta soggette al pagamento del ticket.

 

CODICE BIANCO:

Sono i casi non urgenti. Generalmente si tratta di casi che dovrebbero essere risolti dal medico di famiglia. I pazienti vengono comunque assistiti ma solo dopo che il personale di pronto soccorso ha risolto i casi più gravi. Queste prestazioni sono soggette al pagamento del ticket.

 

 

Versione stampabile






' '